Archivio

Archivio Novembre 2007

ultra’ brisciano ferito”INDAGATE I POLIZZIOTTI!

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

Via le armi, cambiate il mondo

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

Gabriele Copio e incollo dal sito della Gazzetta dello Sport.

Il messaggio è quello che è, la persona che lo manda è quello che è, tuttavia alcuni spunti sono molto belli per quanto utopistici. Quello che più mi piace dell’articolo riportato sotto è che forse qualcuno, lontano dalle nostre curve, ha colto il senso profondo di quello che, almeno per me, è l’essere ultras. In tempi di inquisizione e caccia alle streghe (espressione alla quale mi sono affezionato ma che rispecchia moltissimo gli avvenimenti che condizionano il nostro movimento) non è davvero poco…

Celentano, appello agli ultrà: "Via le armi, cambiate il mondo"

Nell’atteso ritorno del Molleggiato in tv, un messaggio speciale: "Seppellite tutti gli oggetti di violenza, togliete l’accento al vostro nome e mostrate i vostri volti. Da voi può partire l’input che trasformerà in bene tutto ciò che è male"

MILANO, 26 novembre 2007 – Da Adriano Celentano un messaggio speciale agli ultrà del calcio. Nel suo attesissimo programma "La situazione di mia sorella non è buona", andato in diretta su Raiuno, il cantante-conduttore affida la missione di "mettere in atto una vera rivoluzione". Una rivoluzione che, secondo Celentano, "non sarà più quella di andare negli stadi con spranghe e bastoni a colpire la polizia". Ma "una rivoluzione che nasce proprio dagli ultrà", ai quali chiede di "seppellire tutti gli oggetti di violenza che caratterizzano la vostra identità e andare negli stadi a viso scoperto. E – aggiunge – per farvi riconoscere meglio, dovete scrivere sulla vostra maglietta a caratteri cubitali il nuovo significato del vostro simbolo, ‘ultra’, senza accento, in modo che si sappia che partirà da voi l’imput positivo che trasformerà in bene tutto ciò che è male. Dovete essere come il fiore di loto, che nasce dal fango ed è il fiore più bello". "Se lo farete, costringerete il potere a piegarsi ai vostri ideali, che saranno l’amore, l’arte, la passione per il bello e l’uguaglianza – afferma Celentano – obbligherete i comuni a non scrivere col cemento le brutture delle loro anime, i politici a non commettere atti impuri, Mastella a dire ‘ho sbagliato a togliere l’indagine a quel magistrato che stava indagando anche su di me. Lo rimetto al suo posto perchè adesso anch’io sono un ultra’. Obbligherete i palazzinari a portare nei comuni la bellezza perduta di una volta e gli uomini di potere a non nascondere la verità". "Quindi – ha concluso Celentano – ragazzi, che prima andavate negli stadi a colpire la polizia, dovete solo riunirvi e imboccare questa nuova strada. Perchè questo gesto potrebbe ribaltare addirittura una nazione. È facile che diventiate una specie di freno per chi vuole commettere qualche tipo di corruzione. Dovete incontrarvi e fare delle magliette con scritto ‘ultra’ per dimostrare che il nuovo da voi partirà".

Tifoso, che fatica

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

GabrieleAndare allo stadio? Caro, scomodo e complicato. Biglietti nominali, perquisizioni: meglio la tv

Prosegui la lettura…

UNA FEDE CHE NON C?E?

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

LORO CI VOGLIONO FUORI..MA NOI NON MOLLEREMO MAI

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

Finché vivrò…

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

Il primato arriva nel silenzio

29 Novembre 2007 Commenti chiusi

NEURO PENNE…COMUNICATO

25 Novembre 2007 2 commenti

COMUNICATO SCIOGLIMENTO ULTRAS ANCONA

25 Novembre 2007 Commenti chiusi

INCREDIBILE…..SVIZZERA: ULTRAS ZURIGO RAPISCONO FAN GRASSHOPPERS

25 Novembre 2007 Commenti chiusi