Home > Dilettanti > GLI EROI DI CATANZARO

GLI EROI DI CATANZARO

9 Dicembre 2008

Oggi si è disputato il derby Cosenza – Catanzaro, trasferta vietata dal Cams per i tifosi giallorossi.
Tra primo e secondo tempo, però, tre deltaplani sorvolano lo stadio San Vito: sono i tifosi del Catanzaro, che portano uno striscione, poi lasciato cadere nello stadio, con su scritto "Le Aquile vi sovrastano sempre". (L’Aquila è il simbolo della città e della squadra di Catanzaro).
Lasciati cadere poi dei volantini, a firma UC 1973, contro le decisioni di vietare le trasferte e in solidarietà ai diffidati d’Italia.

questo il testo del volantino:

IL CALCIO E’ PURA PASSIONE POPOLARE,
E I DERBY RAPPRESENTANO IL CULMINE DI TALE SENTIMENTO.
PURTROPPO, INIQUI DECRETI E ANTICOSTITUZIONALI DIVIETI IMPEDISCONO ALLE TIFOSERIE
DI CONFRONTARSI ONOREVOLMENTE E DI SOSTENERE I PROPRI COLORI.
TALE GESTO VUOLE GOLIARDICAMENTE DIMOSTRARE CHE NON C’E’ DIVIETO CHE POSSA IMPEDIRE ALLA PASSIONE DI VOLARE.

PER TUTTI I DIFFIDATI D’ITALIA E PER TUTTI GLI ASSENTI FORZATI.

UC73

purtroppo per i 3 è scattato l’arresto:

Pare che purtroppo, secondo le prime notizie che arrivano dalla città bruzia, i tre siano stati tratti in arresto dalle forze dell’ordine, con l’accusa probabile di turbativa di ordine pubblico. Da verificare poi se la norma che vieta il sorvolo di zone affollate sia da ritenersi valida anche per i superleggeri, i mezzi utilizzati dai tre moschettieri dell’aria catanzaresi Intervenuti al momento del loro atterraggio nei pressi del quartiere fieristico di Cosenza, Digos e Carabinieri hanno dovuto sottrarre due dei tre giovani catanzaresi dalla furia di un gruppo di tifosi cosentini. I tre sono G.P., 40 anni, D.A., 38 anni, e S.A., 28 anni.

———–

Onore a loro e in culo a Maronimerda e tutto il suo Osservatorio di stigrancazzi.

 

http://forum.tuttonapoli.net/

 

I commenti sono chiusi.